VegTimes informa

Tutte le informazioni fornite da questo sito sono di natura generale, a scopo divulgativo e non sostituiscono i consigli di un medico abilitato. Vegtimes.it riporta tali informazioni da fonti autorevoli e sempre citate esplicitamente.

feed-image RSS Feed

Ci vorrebbe un amico anche per i vitellini

Vota questo articolo
(0 Voti)

Secondo il recente studio Social Housing Improves Dairy Calves' Performance in Two Cognitive Tests, condotto dalla ricercatrice Charlotte Gaillard, esperta di benessere animale dell'Università della British Columbia, stringere rapporti di amicizia per i vitellini è una necessità basilare che li aiuta ad essere mentalmente sani.

I vitelli, nati dalle mucche allevate per la produzione di latte, vengono separati prematuramente dalle madri, cosa che causa loro una provata ed inaudita sofferenza e vengono inoltre obbligati ad un isolamento che, per un animale socievole, incide negativamente sul suo benessere e altera in maniera evidente il suo comportamento e le sue performance cognitive.

I risultati di questa ricerca hanno dimostrato che i vitelli, tra le 4 e le 8 settimane di età, cresciuti in un contesto in cui era data loro la possibilità di stringere legami ed amicizie, erano in grado di affrontare facilmente e con maggiore sicurezza i test di intelligenza a cui erano sottoposti.

Al contrario, i vitelli cresciuti in isolamento avevano difficoltà nell'eseguire gli stessi test e manifestavano problemi comportamentali quali paura e ansietà.

Questo dimostra ancora una volta quanto sia infinitamente crudele la condizione cui vengono costretti gli animali definiti d'allevamento, condannati alla sofferenza sin dai primi giorni della loro penosa vita.

Pensate prima di mangiare. Una vita potrebbe dipendere solo da questo.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Copyright © VegTimes.it - 2012 - Tutti i diritti riservati - Materiale utilizzabile citando la fonte